Diagnostica, predittiva, monitoraggio + Imballaggio e Logistica

Articoli, News, PDF, Prodotti, Webinar su Diagnostica, predittiva, monitoraggio + Imballaggio e Logistica.

Gli ultimi articoli e news su Diagnostica, predittiva, monitoraggio + Imballaggio e Logistica

Emiliano Pacelli

L'intelligenza artificiale nella Supply Chain

Perché investire nella modernizzazione del processo produttivo: - Eliminare i problemi in fase di installazione: riduzione dei difetti e dei relativi costi di risoluzione; - Reattività ai cambiamenti: aggiornare i modelli di intelligenza artificiale dinamicamente; - Ridurre le ispezioni manuali: migliorare la qualità del processo ispettivo; - Incrementare la qualità produttiva e di riparazione: incremento dei ricavi.

Mauro Viganò

Condition Monitoring permanente delle turbine eoliche

Nelle turbine eoliche i vincoli di accessibilità, sicurezza, logistica, imposti dal lavoro in altezza, rendono i compiti di monitoraggio da remoto degli impianti una vera necessità. Inoltre, garantirne la disponibilità ottimale, pianificando gli interventi di manutenzione, è senza dubbio il modo migliore per controllare i costi di produzione.

Ubiquicom

Ubiquicom NeoBox per l'industria 4.0: telemetria e monitoraggio per mezzi di piccole dimensioni

Il nuovo dispositivo Neobox, unito alla piattaforma TrackVision, fornisce un kit di tracking e telemetria per accedere alle agevolazioni fiscali previste dal Piano Transizione 4.0. Ubiquicom, azienda italiana specializzata in soluzioni RTLS - Real-Time Locating System per il tracking e la localizzazione in tempo reale, presenta NeoBox, il nuovo dispositivo per il tracking e la telemetria di mezzi di piccole dimensioni come le macchine per la pulizia industriale e la movimentazione merci, sollevatori, transpallet elettrici e altri asset motorizzati.

Schneider Electric

Schneider Electric presenta EcoStruxure Traceability Advisor: trasparenza, rintracciabilità e tracciabilità della supp

Con Traceability Advisor si ottiene la capacità di trasformare tutti i dati generati in ogni punto della filiera in informazioni che consentono di conoscere la provenienza e la storia di un prodotto, legare le informazioni di produzione al prodotto e monitorarne lo stato lungo tutta la "catena", disporre di dati di primaria importanza per il consumatore e per garantire la compliance con le normative degli enti regolatori nel settore Food & Beverage. EcoStruxure Traceability Advisor aggrega e rende disponibili dashboard di controllo, analytics, reportistica, archiviazione storica per tutte le informazioni rilevanti. Ad esempio, nel settore food sarà possibile collegare ogni prodotto finale alle informazioni sugli ingredienti, mapparne i fornitori, monitorare le materie prime (associate a certificazioni e documenti sulle loro caratteristiche), correlare in modo esatto fornitori e batch di produzione tramite il sistema MES e di gestione lotti (ad esempio Batch Management AVEVA) e - in ultima analisi - creare un "gemello digitale" del prodotto fisico che porta con sé tutte le informazioni, contenute in un codice seriale univoco (UDI) abilitate dalle tecnologie di tracciabilità e serializzazione. Le aziende potranno adottare le funzionalità della piattaforma software per creare sistemi di monitoraggio a tutela della supply chain "a valle", formare dei repository in cui condividere le informazioni sui prodotti ottenute da diverse fonti e produttori con i canali di vendita al dettaglio, rispettando lo standard GS1. "Conoscere esattamente un prodotto, aggregando tutte le informazioni rilevanti in un codice univoco che lo identifica senza possibilità di errore, in un'ottica di filiera end-to-end, è la chiave per affrontare molte sfide del settore CPG; e ci siamo accorti di quanto sia importante in particolare nell'ultimo anno, in cui le aziende hanno dovuto affrontare pesanti disruption e adattarsi a grandi incertezze nella supply chain" spiega Aurélien Fanget, Marketing Director, Industry Business di Schneider Electric Italia. A questo aspetto si affianca il valore della sostenibilità, un elemento sempre più rilevante che, in un mercato sempre più connesso e competitivo, può diventare un fattore differenziante. "Per le aziende è molto importante creare un legame con il consumatore, per coinvolgerlo e rafforzare la credibilità dei messaggi. Servono strumenti che rendano omogenee le informazioni rilevanti per la sostenibilità acquisite dai vari canali di fornitura e permettano di tenere accuratamente tracciata la catena di distribuzione; su questa base si possono sviluppare servizi che consentano di rendere visibili gli investimenti fatti, attestarne la concretezza ed essere sempre più vicini al consumatore e alle sue esigenze" aggiunge Fanget.

Mipu

Progetto di gestione della manutenzione per un'azienda nel settore bevande

Il seguente caso studio illustra le modalità con le quali MIPU ha sviluppato e gestito, per il proprio cliente, un progetto di implementazione CMMS, Asset Management e Gestione del magazzino ricambi.

Mouser
FLIR Systems

FLIR presenta una termocamera ad alte prestazioni per applicazioni scientifiche e di tracciamento a lungo raggio

La nuova FLIR RS8500 combina un sensore termico midwave con un telescopio, per l'acquisizione di dati su obiettivi a lungo raggio e ad alta temperatura in ambienti difficili

Paolo Fabbri

Sistemi di Visione Robot e Applicazioni Vision nel Settore Food

- Sistemi di visione: Ispezioni visive in linea, precise ed immediate, con un sistema di illuminazione intelligente ed un algoritmo di controllo all'avanguardia. - Applicazioni Robot Vision - Incredibile versatilità e stabilità delle operazioni grazie ad una modalità di ricerca sviluppata - Applicazioni Vision nel settore Food - Case study - Nutrition & Santé

Paolo Zanetta

La gestione della manutenzione impianti: coinvolgimento dei fornitori; configurazione di un sistema multi sito

- Presentazione azienda Bticino e Aree di manutenzione. - UNICO sistema informativo di manutenzione - 350 persone persone coinvolte con diversi profili - Gruppo di Lavoro Bticino e Carl - Manutenzione preventiva: Gestione del calendario (scadenze), Tracciabilità interventi - Manutenzione correttiva: Flussi differenziati per areao, Dispositivi mobili per manutentori

Bosch Professional

Termocamera GTC 400 C Professional per identificare in modo ottimale i punti problematici

- Rapido scambio di dati: trasferimento dei dati all’app Bosch Measuring Master - Assegnazione agevole: le immagini termiche e reali vengono acquisite simultaneamente - Impiego versatile: doppia alimentazione mediante batteria a 12 Volt o batterie alcaline Dati più chiari dalla prima valutazione fino all’intera documentazione: con la termocamera GTC 400 C Professional Bosch, gli artigiani del settore edile potranno lavorare con maggiore efficienza e risparmiare tempo. L’ultima novità della linea blu Bosch genera un’immagine termica di valore definitivo, corredata da informazioni dettagliate, aiutando a valutare rapidamente le condizioni sul campo. Offre inoltre importanti riferimenti per preparare le offerte e consente di verificare i risultati del lavoro. Rapida panoramica dei punti problematici e dei possibili danni Verificare che caloriferi e sistemi di riscaldamento sottopavimento funzionino correttamente; rilevare surriscaldamenti all’interno di installazioni elettriche; individuare dispersioni termiche, perdite di energia e fonti di correnti d’aria... tutte operazioni che d’ora in avanti risulteranno molto più semplici, grazie alla termocamera GTC 400 C, che identifica in maniera affidabile i punti problematici, fornendone agli artigiani una rapida panoramica – ad esempio, per evitare danni ad eventuali tubazioni di riscaldamento sottopavimento mentre si installano paratie in cartongesso. La GTC 400 C accompagna e assiste gli artigiani in ogni fase dei progetti: dal prestare consulenza ai clienti mediante visualizzazione delle aree problematiche alle fasi preparatorie, come l’ispezione dei punti d’installazione delle tubazioni, fino all’efficiente documentazione e al relativo tracciamento. Rapido scambio di dati e ulteriore elaborazione tramite smartphone o PC La termocamera GTC 400 C Professional è dotata di un modulo Wi-Fi, tramite il quale crea il proprio hotspot Wi-Fi. Gli utilizzatori possono collegare il loro smart device allo strumento e importare le immagini termiche, dati di misurazione inclusi, nell’app Measuring Master Bosch. Ciò consente di inoltrare le immagini termiche e i dati di misurazione a clienti, colleghi o a specialisti di altri settori. Le immagini acquisite sono modificabili direttamente sull’app ed è possibile aggiungervi note o informazioni aggiuntive. In alternativa, i dati non elaborati delle immagini termiche si possono trasferire su PC, tramite collegamento micro-USB, per poi modificarli mediante il GTC Transfer Software, disponibile gratuitamente, oppure per creare report e offerte. Informazioni approfondite e acquisizione simultanea delle immagini reali, per un’assegnazione agevole Con il suo angolo di rilevamento esteso, pari a 71 gradi, la termocamera offre un’immagine molto dettagliata, anche a distanza ravvicinata. Nelle immagini termiche memorizzate, con risoluzione di 160x120, ciascuno dei 19.200 pixel sul display da 3,5 pollici corrisponde esattamente a un singolo punto di misurazione e compone un’immagine termica ben dettagliata ed altamente informativa. Grazie all’elevata sensibilità termica, lo strumento visualizza anche le più impercettibili differenze di temperatura. La termocamera GTC 400 C è molto facile da usare: ad esempio, la funzione Immagine nell’immagine si può attivare semplicemente premendo un pulsante. L’immagine termica verrà così visualizzata nel contesto di quella originale, consentendo di assegnare e localizzare più agevolmente le misurazioni. Per rendere ancora più visibili lievi differenze di temperatura o leggeri contrasti, gli utilizzatori possono scegliere fra varie modalità di colore nel visualizzare l’immagine termica. Se lo si desidera, lo strumento contrassegna automaticamente il pixel corrispondente al punto più freddo e al punto più caldo: ciò consente, ad esempio, di localizzare morsetti allentati all’interno di quadri elettrici. La scala dinamica si adatta automaticamente ai valori di misurazione minimi e massimi, ma è anche possibile bloccarla, mediante l’apposita modalità. In questo modo, si dispone di una scala di riferimento standardizzata e dalle visualizzazioni identiche, utile per misurazioni eseguite in ambienti diversi e a diverse temperature. Il doppio sistema di alimentazione risulta molto versatile: la GTC 400 C si può alimentare sia con una batteria ricaricabile da 12 Volt della gamma Professional, sia con 4 batterie alcaline AA non ricaricabili. E per l’impiego in cantiere, offre un indice di protezione IP 53 contro polvere e acqua.

RS Components

Nuovi moduli hardware E-Block e l’ambiente di sviluppo ideato da Matrix disponibili in pronta consegna da RS Components

RS Components, il distributore globale di prodotti di elettronica e manutenzione, ha annunciato di aver introdotto nel suo catalogo i più recenti moduli elettronici della gamma E-Blocks ideati da Matrix Technology Solutions, programmabili tramite l’ambiente di sviluppo Flowcode 6. RS offre in pronta consegna tutti i 50 moduli della serie E-Blocks, che si possono facilmente unire per costruire un sistema elettronico personalizzato in tempi molti brevi. Tra i moduli disponibili vi sono schede con FPGA e microcontrollori appartenenti alle più note famiglie di CPU, oltre a numerose schede dedicate a funzioni specifiche, come GPS, Bluetooth®, USB, sensori touch capacitivi, LCD a colori, tastiere, codec vocali, interfaccia MIDI, memoria seriale, RFID, circuiti di pilotaggio push-pull, relè, azionamenti per motori, optoisolatori, interfaccia CAN e molte altre. Vi è anche una scheda madre per sensori che può ospitare 16 tipi di sensori, tra cui ultrasuoni, infrarossi, touch, umidità, movimento, temperatura, potenziometri e trimmer resistivi. Sono disponibili anche schede dedicate alla programmazione e per collegarsi a uno shield Arduino o a un Raspberry Pi. Tantissimi docenti, studenti e professionisti dell’elettronica già utilizzano i moduli E Blocks e Flowcode per esplorare nuove idee, simulare i progetti e costruire rapidamente dei prototipi utilizzando un ambiente di sviluppo unificato, che spazia dal sistema completo al singolo chip. È possibile assemblare un sistema elettronico completo e funzionante nel giro di pochi minuti attingendo alla ricca biblioteca di risorse di supporto, che comprende indicazioni e suggerimenti per progettare soluzioni che utilizzano le tecnologie ZigBee®, USB, FPGA, DSP audio o microcontrollori, e su come programmare in C. I software forniti con ciascuna scheda supportano il relativo linguaggio di programmazione dei chip e generano il codice esadecimale in formato nativo. Sono disponibili gratuitamente per tutte le schede i driver più aggiornati e le informazioni tecniche dettagliate e complete di schemi elettrici. Utilizzando l’ambiente di sviluppo Flowcode 6 è possibile creare sistemi elettronici o elettromeccanici utilizzando le interfacce preferite o un comune PC da scrivania. L’interfaccia grafica integrata 2D/3D mette a disposizione tutte le funzionalità necessarie per costruire sullo schermo un sistema elettronico completo, sviluppare un programma con un diagramma di flusso, simulare il sistema e programmare la FPGA o il microcontrollore. L’ultima versione ha aggiunto le funzionalità di simulazione avanzata, un motore grafico 3D per la modellazione di sistemi elettromeccanici, nuove funzioni di test per verificare e documentare il comportamento del sistema in prova e una funzione per la creazione di componenti personalizzati. Un compilatore per microcontrollori e un interprete per PC separano le attività gestite dal PC da quelle eseguite all’interno dei chip, semplificando e accelerando la programmazione con un approccio a livello di sistema. Flowcode 6 è disponibile in diverse versioni per l’utilizzo personale, didattico e professionale. Ulteriori informazioni sui moduli elettronici E-Blocks e l’assistenza alla progettazione, e su come ottenere la corretta versione di Flowcode 6, sono disponibili su RS Online.

Gli ultimi webinar e news su Diagnostica, predittiva, monitoraggio + Imballaggio e Logistica

Emiliano Pacelli

L'intelligenza artificiale nella Supply Chain

Perché investire nella modernizzazione del processo produttivo: - Eliminare i problemi in fase di installazione: riduzione dei difetti e dei relativi costi di risoluzione; - Reattività ai cambiamenti: aggiornare i modelli di intelligenza artificiale dinamicamente; - Ridurre le ispezioni manuali: migliorare la qualità del processo ispettivo; - Incrementare la qualità produttiva e di riparazione: incremento dei ricavi.

Circuito Eiom