Quadri di controllo

Articoli, News, PDF, Prodotti, Webinar su Quadri di controllo.

Gli ultimi articoli e news su Quadri di controllo

SKF Industrie

SKF lancia uno strumento per aiutare l'industria a gestire le emissioni di carbonio

SKF lancia un nuovo strumento, disponibile gratuitamente, per aiutare l'industria a comprendere e valutare le emissioni di carbonio: esso consente agli utenti di accedere ad un pannello di controllo in cui possono comprendere come le emissioni di CO2 relative alla fase di produzione e utilizzo dei cuscinetti vengono distribuite in settori differenti. Il pannello di controllo fornisce esempi illustrativi circa l'emissione di CO2 in diversi settori applicativi.

Mru Italia

Analizzatore di combustione industriale all'avanguardia per bruciatori, turbine e motori di cogenerazione

L'analizzatore MRU NOVAplus rappresenta una soluzione all'avanguardia per tutte le esigenze di controllo della combustione su impianti industriali, alimentati sia da combustibili tradizionali che da fonti rinnovabili quali biomasse, biogas e syngas. Lo strumento è composto da due parti, unità di analisi e controllo remoto, che tramite sistema Bluetooth permette di operare fino a 100 metri in campo aperto, fondamentale per vedere i dati in tempo reale quando l'analizzatore si trova a distanza dal quadro di regolazione.

PATLITE

CWA - Barra di illuminazione a LED IP65 con omologazione CE e UL

La sottile barra di illuminazione a LED modello CWA ha prestazioni migliori di una lampada fluorescente convenzionale. Il livello di protezione IP65 permette l'installazione nella maggior parte degli ambienti comuni industriali, sia all'interno di macchine che di quadri di automazione.

MRU

NOVAplus analizzatore di combustione industriale per bruciatori, turbine e motori di cogenerazione

L’analizzatore MRU NOVAplus rappresenta una soluzione all’avanguardia per tutte le esigenze di controllo della combustione su impianti industriali, alimentati sia da combustibili tradizionali che da fonti rinnovabili quali biomasse, biogas e syngas. Lo strumento è composto da due parti, unità di analisi e controllo remoto, che tramite sistema Bluetooth permette di operare fino a 100 metri in campo aperto, fondamentale per vedere i dati in tempo reale quando l’analizzatore si trova a distanza dal quadro di regolazione.

MRU ITALIA

NOVAplus analizzatore di combustione industriale per bruciatori, turbine e motori di cogenerazione

L’analizzatore MRU NOVAplus rappresenta una soluzione all’avanguardia per tutte le esigenze di controllo della combustione su impianti industriali, alimentati sia da combustibili tradizionali che da fonti rinnovabili quali biomasse, biogas e syngas. Lo strumento è composto da due parti, unità di analisi e controllo remoto, che tramite sistema Bluetooth permette di operare fino a 100 metri in campo aperto, fondamentale per vedere i dati in tempo reale quando l’analizzatore si trova a distanza dal quadro di regolazione. La configurazione è completamente personalizzabile, questo perché in oltre 30 anni di attività MRU ha sviluppato soluzioni per le più disparate richieste di misura, dal rapido controllo fino alle misurazioni più prolungate ed impegnative.

Mouser

RS Components inserisce a catalogo nuovi interruttori per montaggio a filo, adatti per quadri di controllo di nuova conc

RS Components (RS), distributore globale di prodotti di elettronica e manutenzione, ha annunciato la disponibilità di oltre 150 nuove linee di pulsanti per montaggio a filo della gamma Harmony XB5F di Schneider Electric. La nuova serie in plastica, ideata per quadri di controllo e destinata a costruttori di macchine e quadri elettrici e ai tecnici della manutenzione, presenta un design moderno che non compromette le prestazioni. Schneider Electric, i cui prodotti sono destinati a una vasta gamma di applicazioni, tra cui industria chimica e alimentare, imballaggi, automotive e automazione degli edifici, ha concentrato la propria attenzione sulla robustezza della nuova linea XB5F.

RS Components inserisce a catalogo i nuovi lettori RFID per i quadri di controllo industriali

RS Components (RS), distributore globale di prodotti di elettronica e manutenzione, ha annunciato la disponibilità dei lettori RFID OsiSense XG di Telemecanique Sensors. Questi nuovi dispositivi possono essere utilizzati per il controllo degli accessi nei quadri di controllo delle macchine industriali, oltre che nei centri di produzione e per applicazioni di tracciamento dei prodotti. Questi sistemi, che utilizzano schede e etichette RFID per rilevare in modo automatico operazioni autorizzate, si stanno diffondendo sempre più come metodo di tracciamento dei prodotti, in sostituzione dei tradizionali sistemi con codici a barre o elettromagnetici.

MRU ITALIA

NOVAplus analizzatore di combustione industriale per bruciatori, turbine e motori di cogenerazione

L’analizzatore MRU NOVAplus rappresenta una solu-zione all’avanguardia per tutte le esigenze di controllo della combustione su impianti industriali, alimentati sia da combustibili tradizionali che da fonti rinnovabili quali biomasse, biogas e syngas. Lo strumento è composto da due parti, unità di analisi e controllo remoto, che tramite sistema Bluetooth permette di operare fino a 100 metri in campo aperto, fondamen-tale per vedere i dati in tempo reale quando l’analizzato-re si trova a distanza dal quadro di regolazione.

BALLUFF

Sensore di temperatura a infrarossi con IO-link

Balluff, azienda specializzata nella sensoristica, ha sviluppato il nuovo sensore di temperatura a infrarossi BTS con interfaccia IO-link e due uscite di commutazione. Può monitorare temperature tra 250 e 1.250 °C anche in aree inaccessibili o pericolose, rilevare oggetti caldi in movimento e registrare dati sulle temperature – il tutto senza contatto. Questo pirometro, nella sua robusta custodia in acciaio inox M30 con grado protezione IP67, è il primo dispositivo del genere ad offrire un display multi-funzione che offre informazioni testuali e che si orienta automaticamente proprio come accade in uno smartphone. Oltre a due uscite di commutazione, questo pirometro offre un'interfaccia IO-link per l'impostazione dei parametri da remoto e lo scambio diretto di dati con il controller o il pannello di controllo. In opzione è disponibile un'uscita analogica 4... 20 mA. Diverse funzioni e possibilità di configurazione lo rendono adatto a un’ampia gamma di applicazioni. Lavorazione dell’acciaio, fonderie, operazioni di fucinatura, industria della ceramica e lavorazione del vetro sono tutti esempi perfetti di possibili ambiti applicativi.

MRU Italia

NOVAplus analizzatore di combustione industriale per bruciatori, turbine e motori di cogenerazione

L’analizzatore MRU NOVAplus rappresenta una soluzione all’avanguardia per tutte le esigenze di controllo della combustione su impianti industriali, alimentati sia da combustibili tradizionali che da fonti rinnovabili quali biomasse, biogas e syngas. Lo strumento è composto da due parti, unità di analisi e controllo remoto, che tramite sistema Bluetooth permette di operare fino a 100 metri in campo aperto, fondamentale per vedere i dati in tempo reale quando l’analizzatore si trova a distanza dal quadro di regolazione.

Altri contenuti su Quadri di controllo

Saia-Burgess Controls Italia

Honeywell Controllore E-Line PCD1.M2220-C15: per la comunicazione integrata con tutti gli impianti tecnologici

Saia-Burgess Controls AG (SBC) presenta il controllore E-Line PCD1.M2220-C15, una CPU concepita appositamente per l'impiego nella gestione domotica. Gli integratori di sistema beneficeranno particolarmente del design compatto, che si presta in modo ideale all'installazione nei quadri e nelle scatole standard della sottodistribuzione elettrica. Con l'ampia gamma di interfacce disponibili, il controllore E-Line PCD1.M2220-C15, liberamente programmabile, getta le basi per una comunicazione capace di integrare tutti gli impianti tecnologici. Come master può svolgere compiti di regolazione complessi ed anche fungere da interfaccia per il livello gestionale, per esempio per moduli per il controllo camera E-Line. Con l’Automation Server integrato e le funzioni web+IT, la regolazione può essere riprodotta e gestita tramite un pannello di controllo web o un browser. Inoltre, è disponibile una memoria on-board di grande capacità per programmi e dati, per esempio per una funzione datalogger. Oltre agli ingressi e alle interfacce disponibili on-board, il controllore E-Line è rapidamente espandibile sia tramite schede I/O PCD2 standard, sia tramite schede di interfaccia. Ciò rende possibile un adattamento a molteplici applicazioni e l'utilizzo flessibile di interfacce di comunicazione come BACnet, LON, KNX, DALI, EnOcean, Modbus, M-Bus ecc. Grazie a un collegamento bus aggiuntivo, i moduli di I/O permettono sia l'automazione centralizzata nel quadro elettrico, sia una distribuzione decentralizzata dei componenti.

Panasonic

Panasonic Aquarea serie H: la nuova generazione di pompe di calore

Il massimo risultato con il minimo sforzo grazie al restyling subìto dalla nuova Serie H di Panasonic: con un’efficienza energetica eccellente nella scala dei requisiti europei e un design migliorato nel dettaglio, la nuova serie firmata Panasonic agevola gli installatori e ottimizza l’esperienza dell’utente finale, offrendo a professionisti e proprietari una soluzione di eco design comoda ed efficace. Panasonic ha lanciato la nuova gamma Aquarea a pompa di calore biblocco Serie H, con un design aggiornato per agevolare ulteriormente l’installazione e un innovativo controller comodo e user-friendly. La nuova linea vanta un eccezionale rating di efficienza energetica in classe A ++ con temperature fino a 55ºC e osserva tutti i nuovi requisiti di eco-design stilati dall’UE per gli ErP (Energy-related-Products), che regolamentano l’impiantistica energetica degli edifici. Una soluzione sostenibile da più punti di vista: Aquarea serie H offre una convenienza e un risparmio eccellente a tutte quelle famiglie che cercano di ridurre i costi in bolletta, e rispetta anche l’ambiente riducendo l’impatto degli impianti di riscaldamento e raffrescamento delle abitazioni. Un dispositivo intelligente, intuitivo e funzionale La caratteristica più esclusiva della nuova serie H è il pannello di controllo, provvisto di sensore di temperatura e di un ampio display LCD ad alta risoluzione di facile utilizzo grazie al design intuitivo e ai pulsanti di grandi dimensioni. Tramite il telecomando, l’utente può facilmente controllare l’impianto e impostare le diverse funzioni, tra cui nuove modalità come la “modalità piscina”. Il dispositivo ha il grande vantaggio di poter essere rimosso dall'unità interna per essere installato dove più comodo, consentendo il controllo a distanza del sistema e fungendo da termostato. Inoltre permette di vedere il consumo energetico suddiviso per giorni, settimane e mesi così da tenere sotto controllo i consumi e monitorare chiaramente il risparmio ottenuto dall’impianto. Il suo aspetto innovativo e sottile lo rende perfettamente integrabile in qualsiasi ambiente, anche negli interni di design, senza mai rovinare l’estetica, ed è disponibile in dieci lingue per la massima comodità del proprietario. Per un’esperienza ancora più confortevole, Panasonic ha inoltre previsto la possibilità di collegare sensori di temperatura addizionali consentendo così un monitoraggio ottimale degli ambienti. L’unità interna: look pulito e installazione rapida Grazie a un significativo restyling, la nuova unità interna della generazione H è diventata più attraente e più facile da usare: ora vanta delle linee pulite e un aspetto sottile e moderno sui toni del bianco, oltre ad esigere spazi di installazione molto ridotti. Ma i miglioramenti non favoriscono solo il proprietario: Panasonic ha ridisegnato la nuova linea H con l’intento di agevolare il più possibile gli installatori nel lavoro di posa e successiva manutenzione dell’impianto, confermando un impegno di lunga data nei confronti dei professionisti del settore. Il filtro dell'acqua riconfigurato, che è ora dotato di nuove e più efficaci valvole di arresto, è incluso nella struttura. Questo e il riposizionamento nella parte anteriore dell'unità velocizza notevolmente l'installazione facilitando l’accesso. La Serie H include anche un nuovo sensore di flusso che misura la portata dell’acqua corrente, per dare una chiara indicazione delle prestazioni dell'unità. Un ulteriore intervento di miglioramento ha poi visto delle modifiche nella disposizione dei tubi, ora disposti su di un’unica fila per facilitare l’accesso ai vari componenti durante l’installazione, ottenendo un significativo risparmio in termini di tempo per l’installatore. Anche la scatola di controllo è stata spostata anteriormente, e le tubazioni sono state studiate per essere installate separatamente dalle componenti elettriche, che risultano così facilmente rimovibili proprio per facilitare l’accesso ai tubi anche in fase di manutenzione. Ma per garantire una soluzione di riscaldamento flessibile e adattabile alle esigenze dell’utente, Panasonic è andata oltre, predisponendo la possibilità di configurare l’impianto con funzionalità aggiuntive tramite l’installazione di una scheda PCB opzionale: tra le funzioni permesse c’è il controllo di due differenti zone dell’abitazione, la gestione di un impianto solare o di un commutatore esterno per il riscaldamento e il raffrescamento o ancora un segnale on demand 0– 10 V. In aggiunta, il design della serie H è stato riprogettato in modo tale da includere la valvola a 3 vie (opzionale) con due condotti di uscita, dando agli installatori una maggiore flessibilità nella progettazione del sistema e un'uscita più potente. «La serie H è una fantastica aggiunta alla nostra ampia gamma di pompe di calore Aquarea - dice Marco Visconti, National Key Account di Panasonic Air-Conditioning Europe - Questo sistema di riscaldamento offre ai fornitori un soluzione efficace e di facile installazione. Siamo sempre alla ricerca di nuovi metodi per migliorare l’esperienza dei proprietari, e con il nostro nuovo dispositivo intelligente abbiamo trovato una soluzione ottimale». Con un’ampia gamma di modelli disponibili, da 3W a 5W, la nuova linea Panasonic rappresenta un importante passo in avanti per la tecnologia delle pompe di calore. Efficiente, comoda ed eco-sostenibile, la generazione H è la scelta ideale per i privati ma anche per le aziende alla ricerca di un sistema di riscaldamento che contribuirà a ridurre i consumi energetici e massimizzare il risparmio in bolletta.

Sara Maroni

DesignSpark Electrical - Aspetto, funzionalità e caratteristiche

DesignSpark Electrical è un pacchetto software CAD completo dedicato alla progettazione elettrica che è stato ideato per facilitare la realizzazione di progetti elettrici in ambito professionale. Supportato da Schneider Electric, DesignSpark Electrical offre numerosi vantaggi a chi si occupa di sistemi elettrici progettando quadri e apparecchiature di controllo per macchinari. Permette di risparmiare tempo ed evitare rischi di errore migliorando la velocità e l’efficacia del processo di progettazione elettrica. Le caratteristiche di questo software, estremamente potente e intuitivo, comprendono funzioni dedicate come: il controllo dei riferimenti incrociati, la numerazione cavi in tempo reale e il controllo di validità. Il software offre inoltre la possibilità di disegnare schemi elettrici, diagrammi di cablaggio e schemi 2D di quadri e armadi elettrici, completi della relativa disposizione dei componenti, oltre a gestire tutta la classificazione dei contatti e della documentazione di progetto in un database SQLite che viene aggiornato in tempo reale. Libreria componenti (Part Library) DesignSpark Electrical include al suo interno un’ampia libreria di oltre 250.000 componenti, tra cui 80.000 componenti firmati Schneider Electric, che possono essere aggiunti facilmente al proprio progetto. Inoltre, nel software è integrata anche la funzione di compilazione della distinta base (BOM, Bill-of-Materials) con relativa funzione di richiesta rapida dei preventivi, che permette ai clienti di ordinare facilmente da RS i componenti necessari per realizzare il progetto. Un semplice quaderno di progetto contiene una copertina, una lista di disegni, uno schema di cablaggio e uno schema elettrico. I progetti sono assegnati a luoghi specifici, chiamati ‘ubicazioni’ (location), come sala motori, quadro di controllo o cassetta di derivazione, e le diverse ubicazioni definite in un progetto sono solitamente collegate tra loro con dei cavi. Ciascun componente elettrico prescelto – come un relè, un motore, un contattore o un morsetto – appartiene a una ubicazione. È pertanto possibile raggruppare i componenti elettrici in modo da generare una lista di apparecchiature utilizzate in ogni singola ubicazione. Ogni disegno è associato a un’ubicazione, pertanto i simboli inseriti nello schema vengono automaticamente associati con la locazione pertinente. Ciò permette ai progettisti di utilizzare lo stesso software sia quanto stanno lavorando su progetti di piccole dimensioni destinati a una sola ubicazione, sia quando affrontano applicazioni molto più complesse, che prevedo la dislocazione delle apparecchiature elettriche in molteplici ubicazioni.

Marco Cuttica

Trigenerazione: un caso applicativo nell’ industria alimentare

Sistema immissione aria Motore endotermico Sistema espulsione aria Sistema automatico olio lubrificante Componenti idraulici Quadri di controllo

Renato Ricci

Le novità del software di configurazione ETS5

Presentazione di ETS5 ETS5 : dal progetto alla manutenzione. Sistema, Interfaccia utente, Ambiente di sistema, Licenze. Integrazione RF. ETS5 : il pannello di controllo, Personalizzabile tramite APPs.

Maria Regina Meloni

2013 - Luci e ombre sul mercato degli strumenti di controllo e dei sistemi di automazione: la visione ANIE e Cogent

Il 2013 è stato un anno difficile, difficilissimo per tutti i comparti industriali e anche per il mercato degli strumenti di controllo e dei sistemi di automazione. In generale, l’industria elettrotecnica ed elettronica italiana soffrono per la forte contrazione del mercato italiano in una fase congiunturale molto critica, che ha ulteriormente diminuito i già ridotti margini di sviluppo mostrati negli anni più recenti dalla domanda nazionale.

Piero Bonello

Biocombustibili solidi

- Generatori di calore a biomassa: cosa dice la UNI 10683:2012 su stufe e termocamini - EN 14961 “Solid Biofuels - Fuel Specifications And Classes”: Qualità del cippato e strumenti di controllo - Cosa cambia nella normativa sui biocombustibili solidi

massimo vizzotto

Più energia alla residenza studentesca Santa Marta di Venezia

Frutto della partnership tra Camplus e Università Ca' Foscari, la nuova residenza studentesca Santa Marta di Venezia offre 650 posti letto oltre a una hall con area ristoro, una sala conferenze, diverse aule studio, una lavanderia comune, un bar e una palestra, altamente tecnologica e innovativa. La cogenerazione combinata (CHP) da 20kW elettrici e 45,8kW termici, fornita da Expansion Technology, divisione del settore energia di gruppo ATR Castelfranco Veneto Treviso, garantisce l'approvvigionamento di energia elettrica e termica oltre le fonti rinnovabili di un impianto fotovoltaico e uno a pannelli per il solare termico. Il gruppo di cogenerazione a condensazione, con generatore asincrono raffreddato ad acqua ha un fPe (fattore primario) 0,224 e un Indice di efficienza totale 109,2%. Il gruppo è inserito in una cofanatura estremamente compatta (larghezza 690 mm) e idonea all'installazione all'esterno. Il livello di rumorosità massimo è di 52 dB(A) senza cofanatura. Il motore Toyota 4Y industriale da 2,2 litri con regime di rotazione 1500 giri/min garantisce la massima affidabilità e durata (intervallo di manutenzione 6000 ore). La regolazione fornita a corredo consente differenti modalità di funzionamento, ottimizzando la gestione del serbatoio di accumulo e permettendo il controllo di una pompa di collegamento tra l'accumulo e i collettori principali dell'impianto senza richiedere componenti aggiuntivi. L'interfaccia UMTS permette il telecontrollo da remoto mediante pc o smartphone. Il quadro di controllo con pannello operatore LCD a colori da 10" è predisposto per funzionamento a inseguimento termico e/o elettrico.

Circuito Eiom