Sistemi di controllo

Articoli, News, PDF, Prodotti, Webinar su Sistemi di controllo.

Filtra contenuti:

Articoli e news su Sistemi di controllo

Emerson Industrial Automation Italy

I bioreattori Sartorius integrano la tecnologia Emerson per velocizzare l'introduzione di nuove terapie sul mercato

Il leader globale in tecnologie e software Emerson ha collaborato con Sartorius, un'azienda biofarmaceutica leader internazionale, per integrare nella famiglia di bioreattori Biostat STR di terza generazione di Sartorius il sistema di controllo distribuito (DCS) DeltaV?di Emerson. Biostat STR di terza generazione per DeltaV di Emerson, una variante della famiglia Biostat STR di terza generazione, è una soluzione pre-ingegnerizzata che offre connettività intuitiva per accelerare e semplificare il processo di offerta sul mercato di terapie che migliorano la qualità della vita dei pazienti.

martino galeazzi

SOFFIATORI DI FULIGGINE E AUTOMAZIONE DI PROCESSO

La nostra Mission è realizzare prodotti originali, resistenti e collaudati, affidandoci a fornitori nazionali, i quali garantiscono l'alta qualità ed affidabilità del materiale e dei particolari che compongono i nostri soffiatori.

Pollution Srl

RCB: Sistema di supervisione e acquisizione dati

RCB è un accessorio che estende le potenzialità di integrazione tra uno o più sistemi di analisi ed i sistemi di controllo di processo o industriali. RCB incrementa le funzioni della strumentazione analitica in termini di automazione industriale (IIoT). Consente di misurare ed elaborare i parametri individuati, correlandoli tra tra loro.

Atlas Copco

Stabilimento produttivo: riduzione dei consumi ed efficientamento

I compressori VSD+ e il sistema di controllo intelligente riducono i consumi e contribuiscono a vincere le sfide economiche e ambientali: l'esperienza sviluppata nello stabilimento produttivo Sanofi di Scoppito (AQ).

Intergen

Controllo remoto degli impianti cogenerativi e manutenzione predittiva

Intergen S.p.A. è attiva nel settore dell'energia da oltre 70 anni con più di 2.200 MWe complessivamente installati in Italia e nel mondo. Specializzata nella progettazione, realizzazione e manutenzione di impianti di cogenerazione con motore endotermico e di gruppi di continuità rotanti, può contare su un team di oltre 60 collaboratori tra ingegneri e tecnici specializzati, in grado di rispondere ad ogni tipo di esigenza progettuale e di assistenza tecnica.

Mouser
Elektronorm

L'efficacia di sistemi di controllo sviluppati ad hoc per la gestione puntuale dei flussi energetici

Talvolta è molto complesso negli impianti di trigenerazione il massimo sfruttamento dell'energia termica resa disponibile dai motori primi, soprattutto con utenze differenti ed indipendenti tra loro, con importanti vincoli imposti sia dal processo in cui l'impianto si inserisce, sia dagli Enti autorizzativi.

Ugo Aureli

Automazione e generazione Idrogeno

Itaca Engineering una squadra di tecnici esperti in sistemi di Automazione per Processi Fine Chemicals e Pharma Case History HYSOL A AutoThermalReforming (ATR) Vengono illustrati: - Sistema di Controllo - Overall - Blocchi - Sequenze - Analizzatore

Siemens Italia

Comau e Siemens per l'integrazione della robotica e dell'intelligenza artificiale nel PLC

- SIMATIC Robot Library e "Comau Next Generation Programming Platform" utilizzano la "Standard Robot Command Interface" di Profinet, protocollo di comunicazione industriale in crescente diffusione - Grazie a questo standard, le imprese manifatturiere possono programmare e guidare in modo semplice e veloce i robot Comau utilizzando software e sistemi di controllo Siemens - L'integrazione tra il PLC Siemens e il controllore robotico non necessita di conoscenze pregresse nella programmazione robotica; semplificando l'integrazione delle automazioni, riduce tempi e costi di lavoro, aumentando l'efficienza produttiva

Elektronorm

L'efficacia dei sistemi di controllo sviluppati ad hoc per una gestione puntuale dei flussi energetici

Un aspetto talvolta di particolare complessità negli impianti di trigenerazione è il massimo sfruttamento dell'energia termica resa disponibile dai motori primi, soprattutto quando si hanno utenze differenti ed indipendenti tra loro, con importanti vincoli imposti sia dal processo stesso in cui l'impianto si inserisce, sia dagli Enti preposti al rilascio delle autorizzazioni.

Carlo Zani

Celle per la produzione di Idrogeno

Celle per la produzione di Idrogeno ottimizzate utilizzando materiali speciali abbinati a gestione con sistemi di controllo a microprocessore.

Gli ultimi webinar su Sistemi di controllo

Luca Zappaterra

Industria 4.0: standard di comunicazione OPC UA e le sue applicazioni

- Presentazione ANIE Automazione - Grauppi HMI IPC SCADA - PLC I/O

Mirko Vincenti

Building Management System BMS per la Building Automation

Con il termine BACS, acronimo di Building & Automation Control System, si vuole indicare l'insieme degli strumenti di automazione e regolazione intelligente che permettono di "controllare" e rendere automatiche alcune operazioni all'interno di un edificio, consentendo al contempo una riduzione dei consumi energetici. Un Building Management System BMS è un sistema di controllo e gestione per edifici, o parti di edifici, che controlla e monitora gli impianti e le apparecchiature meccaniche ed elettriche e offre la possibilità di gestirli, in loco o in remoto, attraverso un'interfaccia unica.

Marco Svara

Tecnologia OPC UA

Che cos'è lo standard OPC UA e perché verrà utilizzato sempre di più? Perché implementare OPC UA? A quale processi applicare la tecnologia OPC UA per creare valore? Quali sono i Key Performance Indicator che misurano i benefici di OPC UA? OPC UA è uno standard che facilita lo scambio di dati tra controllori logici programmabili (PLC), interfacce uomo-macchina (HMI), server, client e altri macchinari ai fini dell'interconnettività e della circolazione delle informazioni. La sua diffusione nel campo dell'automazione e la sua interoperabilità hanno reso opportuna la costituzione di un Gruppo di lavoro ad hoc composto da importanti aziende del comparto dell'automazione industriale.

Altri contenuti su Sistemi di controllo

Nozomi Networks

La Sicurezza per le Reti IoT Deve Riflettere una Mentalità OT - Nozomi Networks

Nozomi Networks nasce per proteggere i sistemi di controllo industriale e le reti di OT dagli attacchi informatici. Le reti OT sono caratterizzate da complessi protocolli e sistemi di rete esclusivi e proprietari, con una serie di vulnerabilità in ambienti mission-critical e legacy.

Ilario Carminati

Il mondo dell'automazione industriale nel post-Covid

Le nuove funzionalità a miglioramento dei sistemi di controllo industriale, la condivisione delle informazioni, le competenze che le aziende richiedono agli enti di formazione (istituti tecnici, università, scuole di specializzazione).

Pilz Italia

Progetto futuro "Carro merci intelligente" con tecnologia di controllo di Pilz - Soluzione per la prova dei freni

Maggiore rapidità, sicurezza e convenienza: Le Ferrovie Federali Svizzere FFS Cargo e PJM, specialista austriaco di sistemi per il traffico ferroviario collaborano nello sviluppo di un "Carro merci intelligente". Per la prova dei freni automatica testata nell'ambito di questo progetto orientato al futuro, FFS Cargo e PJM si affidano al sistema di automazione PSS 4000 di Pilz.

Ufficio Marketing

Controlli non distruttivi a Raggi-X nelle linee di produzione

I sistemi di controllo non distruttivi trovano vasto impiego nelle linee di produzione automatizzate in vari campi industriali. In particolare, le ispezioni con sistemi a raggi X consentono di identificare i prodotti difettosi ed evitarne l'immissione sul mercato, senza provocare rallentamenti nella velocità delle linee di produzione. Grazie alle elevate prestazioni tecniche in termini di risoluzione e velocità di acquisizione, i sistemi Hamamatsu si adattano perfettamente alle esigenze delle produzioni in linea (Fig. 1). Tra i sensori ideali per le ispezioni a raggi X, Hamamatsu ha recentemente introdotto il modello C14300: un rivelatore lineare a Raggi X che mostra una sensibilità più elevata rispetto ai modelli convenzionali su tutto il range delle energie di emissione ed in particolare alle basse ed alte energie. Questa caratteristica permette di analizzare, nella stessa acquisizione, sia materiali sottili per i quali è necessaria una bassa potenza di emissione da parte della sorgente X, sia materiali più spessi o compatti che al contrario necessitano di essere irradiati con potenze elevate; superando così i tipici problemi di sovraesposizione delle parti sottili ed assicurando un'elevata risoluzione di tutto il campione analizzato. Grazie all'elevata velocità di acquisizione, fino a 200 m/min, il sensore si presta ad ispezioni in linea molto veloci; il C14300 è inoltre certificato IP67, permettendo il suo utilizzo anche in condizioni ambientali difficili. Con pitch da 0,4mm, interfaccia USB 3.0 e digitalizzazione a 14bit, il sensore è inoltre disponibile in varie versioni a seconda delle specifiche esigenze e della lunghezza dell'oggetto da ispezionare. Dispositivi di nuova concezione, i sensori lineari "Dual-Energy" della serie C11800 sono rivelatori capaci di acquisire, con un'unica scansione, immagini dello stesso oggetto con raggi X ad alte e a basse energie, permettendo di discriminare anche materiali con densità molto simili. I campi di applicazione dei controlli non distruttivi ai Raggi-X sono numerosissimi: un esempio sono le ispezioni applicate all'industria del legno, dove la selezione di un materiale senza difetti o la possibilità di individuare caratteristiche più profonde del legno, come i nodi, è fondamentale per l'ottimizzazione del processo produttivo, la riduzione dei costi e per il valore commerciale del prodotto finale. Anche nell'industria del riciclo la tecnologia a Raggi-X può fornire un vantaggio produttivo permettendo in maniera automatizzata la discriminazione e la separazione di materiali di tipo diverso. Nel campo dell'elettronica è possibile evidenziare difetti di produzione o danni a carico dei componenti elettronici di apparati come computer, cellulari, televisori, ecc... anche a livello microscopico, come nel caso di saldature difettose (Fig. 2). Hamamatsu Photonics Italia mette a disposizione dei suoi clienti unità demo dei sensori per effettuare dei test presso la propria sede. Per ulteriori dettagli, sia sulle applicazioni che su i nostri prodotti, vi invitiamo a visitare la nostra Community page sulle prove non distruttive a Raggi X: http://www.hamamatsu.com/eu/en/community/xndt/index.html oppure a contattarci via mail all'indirizzo info@hamamatsu.it.

ABB

Il sistema di illuminazione intelligente KNX ABB che rende più sicure

Quando gli studenti e gli insegnanti del Liceo Kattegatt di Halmstad (Svezia) sono tornati dopo le vacanze estive hanno trovato un nuovo sistema di controllo automatico dell'illuminazione che contribuisce a rendere la scuola efficiente dal punto di vista energetico, sicura e confortevole.

Mouser
Viessmann

Enti pubblici lombardi, fino a 200.000 euro per sostituire la caldaia

Gli Enti pubblici lombardi che utilizzano nei propri edifici impianti di climatizzazione invernale obsoleti possono sostituirli sfruttando fondi regionali. C'è tempo fino al 20 luglio. Con il Bando regionale ex l.r. 9/20, la Lombardia promuove negli Enti pubblici la sostituzione delle caldaie funzionanti a combustibili solidi e liquidi, oppure quelli con oltre 15 anni di vita indipendentemente dal combustibile utilizzato. Al loro posto dovranno essere installati impianti a emissioni quasi nulle (pompe di calore) oppure ci si dovrà allacciare a reti di teleriscaldamento. Per Comuni sopra i 300 metri di quota, sarà anche possibile installare impianti a bassissime emissioni. La conclusione dei lavori connessi all'intervento dovrà avvenire entro il 2022. Chi può partecipare al Bando di Regione Lombardia? Al Bando possono partecipare i seguenti soggetti pubblici: - Enti locali lombardi (ovvero: Comuni, Province, Città Metropolitane, Comunità Montane, Unioni di Comuni); - Aziende lombarde per l'Edilizia Residenziale pubblica (ALER); - Parchi nazionali e consorzi ed enti autonomi gestori di parchi e aree naturali protette. Il soggetto pubblico deve essere proprietario dell'edificio in cui viene sostituito l'impianto. Qual è l'importo erogato? Il Bando di Regione Lombardia eroga un contributo a fondo perduto che copre fino al 90% del costo degli interventi, con un massimo erogabile per ogni beneficiario pari a 200.000 euro. Nel caso di installazione di impianti a bassissime emissioni, ammissibili solo sopra i 300 metri di quota, la percentuale massima di finanziamento è del 70%. La modalità di erogazione prevedono che il 50% sia fornito in anticipo all'accettazione del contributo assegnato, e il restante 50% a partire dal 2022, alla rendicontazione finale delle spese sostenute. Complessivamente, le risorse al momento messe a disposizione ammontano a 3,4 milioni di euro, di cui 1,7 milioni per il 2021 e 1,7 per il 2022. Quali tecnologie si possono installare? - Installazione di pompa di calore, comprese le opere complementari all'intervento come: sistemi di monitoraggio dei consumi energetici; sistemi di telecontrollo e/o telegestione dell'impianto; interventi sul sistema di distribuzione ed emissione del calore; - Installazione di pompa di calore elettrica, compresi: impianto fotovoltaico dotato di sistema di accumulo dell'energia elettrica; sistema di accumulo dell'energia elettrica, anche al servizio di impianto fotovoltaico già esistente; - Opere di allaccio alla rete di teleriscaldamento (limitatamente alla parte a carico del soggetto beneficiario); - Sistemi integrativi di generazione a fonte non rinnovabile ad alta efficienza, per rendere i Sistemi più flessibili (solo ad integrazione degli impianti a fonte rinnovabile); - Sistemi di controllo automatico per la regolazione ottimale degli impianti di integrazione a fonte fossile (se presenti); - Impianti a bassissime emissioni per i Comuni sopra i 300 metri di altitudine: caldaie conformi al Reg(UE) 813/2013 del 2 agosto 2013; impianti a fonti di energia rinnovabile (pellet e cippato certificati) di potenza superiore ai 35 kW in classe 5 Stelle, dotate di alimentazione automatica e di sistema di filtrazione integrato o esterno al corpo caldaia.

ABB

Accelerare la digitalizzazione attraverso la potenza dell'integrazione

ABB lancia una nuova versione del suo DCS, ABB Ability? System 800xA 6.1.1, che offre I/O con funzionalità estese, una messa in servizio più semplice e flessibile con una maggiore sicurezza intrinseca utile come base per la trasformazione digitale. ABB Ability? System 800xA 6.1.1 rappresenta un'evoluzione del controllo automatizzato e della gestione degli impianti, consolidando la posizione primaria di leadership e di pioniere nel mercato dei sistemi di controllo distribuito. Migliorando le funzionalità di collaborazione, l'ultima versione del DCS di riferimento di ABB permette ai decision-maker di rendere i loro impianti pronti per le sfide del futuro digitale. ABB Ability? 800xA 6.1.1 potenzia la collaborazione attraverso una serie di nuove caratteristiche e funzionalità che includono una messa in servizio più semplice, flessibile e veloce dei progetti greenfield e delle espansioni brownfield con un nuovo Ethernet I/O Field Kit arricchito di funzionalità - ora con xStream Commissioning. Questo permette agli utenti di configurare e testare gli I/O sul campo da un singolo laptop, senza la necessità di avere un software di controllo o l'hardware del controllore di processo. Questo permette ai tecnici I&C di eseguire in campo simultaneamente loop-check in automatico di più dispositivi smart, documentando tutti i risultati. Il Sistema 800xA 6.1.1 rende più facile che mai l'implementazione di soluzioni digitali. Grazie all'estensione del sistema 800xA Publisher, è possibile scegliere in modo facile e sicuro quali dati trasmettere ad ABB Ability? Genix Industrial Analytics e AI Suite, sia su edge che su cloud. "ABB Ability? System 800xA 6.1.1 è la versione più performante del potente DCS di ABB, già leader nel mercato globale. Oltre ad essere un sistema di controllo di processo, un sistema di controllo elettrico e un sistema di sicurezza, la nuova versione facilita la collaborazione, permettendo così di migliorare ulteriormente l'efficienza in fase di ingegneria, le prestazioni degli operatori e l'utilizzo degli asset" ha commentato Bernhard Eschermann, Chief Technology Officer, ABB Process Automation. "Per esempio, ora con xStream Commissioning vengono eliminati i rischi e i ritardi nei grandi progetti, consentendo l'approccio Adaptive Execution di ABB per lo sviluppo dei progetti. Inoltre, le interfacce standard permettono ai clienti utilizzare al meglio i dati operativi nel loro percorso di digitalizzazione, il tutto tenendo sotto controllo la sicurezza informatica".

Alperia Bartucci

Acciaio e sostenibilità: Feralpi sceglie la Climate Strategy di Alperia Bartucci

Climate Strategy, il servizio di Alperia Bartucci ideato per diminuire l'impatto ambientale delle aziende, portando valore non solo all'impresa ma anche alla comunità e al territorio in cui opera. L'intervento di Alperia Bartucci, nello specifico, ha riguardato la progettazione e l'installazione di Sybil STEEL, un sistema di controllo avanzato di Intelligenza Artificiale per l'ottimizzazione di un forno di preriscaldo billette nello stabilimento di Lonato del Garda. La sua applicazione, basata su tecniche di controllo predittivo, ha portato ad un abbassamento del consumo specifico di gas naturale rispetto alla precedente gestione manuale del forno e ad una stabilizzazione della temperatura di uscita del prodotto.

Alessia Garattoni

Brochure - RCB Remote Control Box

Remote Control Box (RCB) è un accessorio che estende le potenzialità di integrazione tra uno o più sistemi di analisi ed i sistemi di controllo di processo o industriali. RCB incrementa le funzioni della strumentazione analitica in termini di automazione industriale (IIoT). Consente di misurare ed elaborare i parametri individuati, correlandoli tra loro al fine di predire futuri guasti ed intervenire prima che si presentino.

Francesco Tieghi

Video Webinar Industrial Analytics con Operations Hub_ il Client Universale by GE Digital

Proficy Operations Hub, disponibile sia in versione per Windows che in versione per Linux, è pensato per consentire a gruppi di lavoro a tutti i livelli dell'organizzazione aziendale di aumentare l'efficienza operativa e prendere decisioni basate su dati provenienti dal campo in tempo reale

Circuito EIOM